Il corso contiene i seguenti contenuti

  • 1

    PRESENTAZIONE

  • 2

    PARTE I - ORDINAMENTO ISTITUZIONALE - TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI

    • Art. 1. Oggetto

    • Art. 2. Ambito di applicazione

    • Art. 3. Autonomia dei comuni e delle province

    • Art. 4. Sistema regionale delle autonomie locali

    • Art. 5. Programmazione regionale e locale

    • Art. 6. Statuti comunali e provinciali

    • Art. 7. Regolamenti

    • Art. 7-bis. Sanzioni amministrative

    • Art. 8. Partecipazione popolare

    • Art. 9. Azione popolare e delle associazioni di protezione ambientale

    • Art. 10. Diritto di accesso e di informazione

    • Art. 11. Difensore civico

    • Art. 12. Sistemi informativi e statistici

  • 3

    TITOLO II - SOGGETTI - CAPO I - Comune

    • Art. 13. Funzioni

    • Art. 14. Compiti del comune per servizi di competenza statale

    • Art. 15. Modifiche territoriali, fusione ed istituzione di comuni

    • Art. 16. Municipi

    • Art. 17. Circoscrizioni di decentramento comunale

    • Art. 18. Titolo di città

  • 4

    TITOLO II - SOGGETTI - CAPO I - Provincia

    • Art. 19. Funzioni

    • Art. 20. Compiti di programmazione

    • Art. 21. Circondari e revisione delle circoscrizioni provinciali

  • 5

    TITOLO II - SOGGETTI - CAPO III - Aree metropolitane

    • Art. 22. Aree metropolitane

    • Art. 23. Città metropolitane

    • Art. 24. Esercizio coordinato di funzioni

    • Art. 25. Revisione delle circoscrizioni comunali

    • Art. 26. Norma transitoria

  • 6

    TITOLO II - SOGGETTI - CAPO IV - Comunità montane

    • Art. 27. Natura e ruolo

    • Art. 28. Funzioni

    • Art. 29. Comunità isolane o di arcipelago

  • 7

    TITOLO II - SOGGETTI - CAPO V - Forme associative

    • Art. 30. Convenzioni

    • Art. 31. Consorzi

    • Art. 32. Unioni di comuni

    • Art. 33. Esercizio associato di funzioni e servizi da parte dei comuni

    • Art. 34. Accordi di programma

    • Art. 35. Norma transitoria

  • 8

    TITOLO III - ORGANI - CAPO I - Organi di governo del comune e della provincia

    • Art. 36. Organi di governo

    • Art. 37. Composizione dei consigli

    • Art. 38. Consigli comunali e provinciali

    • Art. 39. Presidenza dei consigli comunali e provinciali

    • Art. 40. Convocazione della prima seduta del consiglio

    • Art. 41. Adempimenti della prima seduta

    • Art. 41-bis. (abrogato)

    • Art. 42. Attribuzioni dei consigli

    • Art. 43. Diritti dei consiglieri

    • Art. 44. Garanzia delle minoranze e controllo consiliare

    • Art. 45. Surrogazione e supplenza dei consiglieri provinciali, comunali e circoscrizionali

    • Art. 46. Elezione del sindaco e del presidente della provincia - Nomina della giunta

    • Art. 47. Composizione delle giunte

    • Art. 48. Competenze delle giunte

    • Art. 49. Pareri dei responsabili dei servizi

    • Art. 50. Competenze del sindaco e del presidente della provincia

    • Art. 51. Durata del mandato del sindaco, del presidente della provincia e dei consigli. Limitazione dei mandati

    • Art. 52. Mozione di sfiducia

    • Art. 53. Dimissioni, impedimento, rimozione, decadenza, sospensione o decesso del sindaco o del presidente della provincia

    • Art. 54. Attribuzioni del sindaco nei servizi di competenza statale

  • 9

    TITOLO III - ORGANI - CAPO II - Incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità

    • Art. 55. Elettorato passivo

    • Art. 56. Requisiti della candidatura

    • Art. 57. Obbligo di opzione

    • Art. 58. Cause ostative alla candidatura (abrogato)

    • Art. 59. Sospensione e decadenza di diritto (abrogato)

    • Art. 60. Ineleggibilità

    • Art. 61. Ineleggibilità a sindaco e presidente della provincia

    • Art. 62. Decadenza dalla carica di sindaco e di presidente della provincia

    • Art. 63. Incompatibilità

    • Art. 64. Incompatibilità tra consigliere comunale e provinciale e assessore nella rispettiva giunta

    • Art. 65. Incompatibilità per consigliere regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale

    • Art. 66. Incompatibilità per gli organi delle aziende sanitarie locali e ospedaliere

    • Art. 67. Esimente alle cause di ineleggibilità o incompatibilità

    • Art. 68. Perdita delle condizioni di eleggibilità e incompatibilità

    • Art. 69. Contestazione delle cause di ineleggibilità ed incompatibilità

    • Art. 70. Azione popolare

  • 10

    TITOLO III - ORGANI - CAPO III - Sistema elettorale

    • Art. 71. Elezione del sindaco e del consiglio comunale nei comuni sino a 15.000 abitanti

    • Art. 72. Elezione del sindaco nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti

    • Art. 73. Elezione del consiglio comunale nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti

    • Art. 74. Elezione del presidente della provincia

    • Art. 75. Elezione del consiglio provinciale

    • Art. 76. Anagrafe degli amministratori locali e regionali

  • 11

    TITOLO III - ORGANI - CAPO IV - Status degli amministratori locali

    • Art. 77. Definizione di amministratore locale

    • Art. 78. Doveri e condizione giuridica

    • Art. 79. Permessi e licenze

    • Art. 80. Oneri per permessi retribuiti

    • Art. 81. Aspettative

    • Art. 82. Indennità

    • Art. 83. Divieto di cumulo

    • Art. 84. Rimborsi spese e indennità di missione

    • Art. 85. Partecipazione alle associazioni rappresentative degli enti locali

    • Art. 86. Oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi e disposizioni fiscali e assicurativi

    • Art. 87. Consigli di amministrazione delle aziende speciali

  • 12

    TITOLO IV - ORGANIZZAZIONE E PERSONALE - CAPO I - Uffici e personale

    • Art. 88. Disciplina applicabile agli uffici ed al personale degli enti locali

    • Art. 89. Fonti

    • Art. 90. Uffici di supporto agli organi di direzione politica

    • Art. 91. Assunzioni

    • Art. 92. Rapporti di lavoro a tempo determinato e a tempo parziale

    • Art. 93 - 94. Responsabilità disciplinare

    • Art. 95. Dati sul personale degli enti locali

    • Art. 96. Riduzione degli organismi collegiali

  • 13

    TITOLO IV - ORGANIZZAZIONE E PERSONALE - CAPO II - Segretari comunali e provinciali

    • Art. 97. Ruolo e funzioni

    • Art. 98. Albo nazionale

    • Art. 99. Nomina

    • Art. 100. Revoca

    • Art. 101. Disponibilità e mobilità

    • Art. 102. Agenzia autonoma per la gestione dell'albo dei segretari comunali e provinciali (abrogato)

    • Art. 103. Organizzazione e funzionamento dell'Agenzia autonoma (abrogato)

    • Art. 104. Scuola superiore della pubblica amministrazione locale e scuole regionali e interregionali

    • Art. 105. Regioni a statuto speciale

    • Art. 106. Disposizioni finali e transitorie

  • 14

    TITOLO IV - ORGANIZZAZIONE E PERSONALE - CAPO III - Dirigenza ed incarichi

    • Art. 107. Funzioni e responsabilità della dirigenza

    • Art. 108. Direttore generale

    • Art. 109. Conferimento di funzioni dirigenziali

    • Art. 110. Incarichi a contratto

    • Art. 111. Adeguamento della disciplina della dirigenza

  • 15

    TITOLO V - SERVIZI E INTERVENTI PUBBLICI LOCALI

    • Art. 112. Servizi pubblici locali

    • Art. 113. Gestione delle reti ed erogazione dei servizi pubblici di rilevanza economica

    • Art. 113-bis. Gestione dei servizi pubblici locali privi di rilevanza economica (annullato da Corte Cost.

    • Art. 114. Aziende speciali ed istituzioni

    • Art. 115. Trasformazione delle aziende speciali in società per azioni

    • Art. 116. Società per azioni con partecipazione minoritaria di enti locali

    • Art. 117. Tariffe dei servizi

    • Art. 118. Regime del trasferimento di beni

    • Art. 119. Contratti di sponsorizzazione, accordi di collaborazione e convenzioni

    • Art. 120. Società di trasformazione urbana

    • Art. 121. Occupazione d'urgenza di immobili

    • Art. 122. Lavori socialmente utili

    • Art. 123. Norma transitoria

  • 16

    TITOLO VI - CONTROLLI - CAPO I - Controllo sugli atti

    • Art. 124. Pubblicazione delle deliberazioni

    • Art. 125. Comunicazione delle deliberazioni ai capigruppo

    • Art. 126. Deliberazioni soggette in via necessaria al controllo preventivo di legittimità (abrogato)

    • Art. 127. Controllo eventuale (abrogato)

    • Art. 128. Comitato regionale di controllo

    • Art. 129. Servizi di consulenza del comitato regionale di controllo

    • Art. 130. Composizione del comitato

    • Art. 131. Incompatibilità ed ineleggibilità(abrogato)

    • Art. 132. Funzionamento del comitato (abrogato)

    • Art. 133. Modalità del controllo preventivo di legittimità (abrogato)

    • Art. 134. Esecutività delle deliberazioni

    • Art. 135. Comunicazione deliberazioni al prefetto

    • Art. 136. Poteri sostitutivi per omissione o ritardo di atti obbligatori

    • Art. 137. Poteri sostitutivi del Governo

    • Art. 138. Annullamento straordinario

    • Art. 139. Pareri obbligatori

    • Art. 140. Norma finale

  • 17

    TITOLO VI - CONTROLLI - CAPO II - Controllo sugli organi

    • Art. 141. Scioglimento e sospensione dei consigli comunali e provinciali

    • Art. 142. Rimozione e sospensione di amministratori locali

    • Art. 143. Scioglimento dei consigli comunali e provinciali conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso

    • Art. 144. Commissione straordinaria e Comitato di sostegno e monitoraggio

    • Art. 145. Gestione straordinaria

    • Art. 145-bis. Gestione finanziaria

    • Art. 146. Norma finale

  • 18

    TITOLO VI - CONTROLLI - CAPO III - Controlli interni

    • Art. 147. Tipologia dei controlli interni

    • Art. 147-bis. Controllo di regolarità amministrativa e contabile

    • Art. 147-ter. Controllo strategico

    • Art. 147-quater. Controlli sulle società partecipate

    • Art. 147-quinquies. Controllo sugli equilibri finanziari

  • 19

    TITOLO VI - CONTROLLI - Capo IV - Controlli esterni sulla gestione

    • Art. 148. Controllo della Corte dei Conti

    • Art. 148-bis. Rafforzamento del controllo della Corte dei conti sulla gestione finanziaria degli enti locali

  • 20

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI

    • Art. 149. Principi generali in materia di finanza propria e derivata

    • Art. 150. Principi in materia di ordinamento finanziario e contabile

    • Art. 151. Principi in materia di contabilità

    • Art. 152. Regolamento di contabilità

    • Art. 153. Servizio economico-finanziario

    • Art. 154. Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali

    • Art. 155. Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali

    • Art. 156. Classi demografiche e popolazione residente

    • Art. 157. Consolidamento dei conti pubblici

    • Art. 158. Rendiconto dei contributi straordinari

    • Art. 159. Norme sulle esecuzioni nei confronti degli enti locali

    • Art. 160. Approvazione di modelli e schemi contabili (abrogato)

    • Art. 161. Certificazioni di bilancio

  • 21

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO II - PROGRAMMAZIONE E BILANCI

    • Art. 162. Principi del bilancio

    • Art. 163. Esercizio provvisorio e gestione provvisoria

    • Art. 164. Caratteristiche del bilancio

    • Art. 165. Struttura del bilancio

    • Art. 166. Fondo di riserva

    • Art. 167. Fondo crediti di dubbia esigibilità e altri fondi per spese potenziali

    • Art. 168. Servizi per conto di terzi e le partite di giro

    • Art. 169. Piano esecutivo di gestione

    • Art. 170. Documento unico di programmazione

    • Art. 171. Bilancio pluriennale (abrogato)

    • Art. 172. Altri allegati al bilancio di previsione

    • Art. 173. Valori monetari

    • Art. 174. Predisposizione ed approvazione del bilancio e dei suoi allegati

    • Art. 175. Variazioni al bilancio di previsione ed al piano esecutivo di gestione

    • Art. 176. Prelevamenti dal fondo di riserva e dai fondi spese potenziali

    • Art. 177. Competenze dei responsabili dei servizi

  • 22

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO III - GESTIONE DEL BILANCIO

    • Art. 178. Fasi dell'entrata

    • Art. 179. Accertamento

    • Art. 180. Riscossione

    • Art. 181. Versamento

    • Art. 182. Fasi della spesa

    • Art. 183. Impegno di spesa

    • Art. 184. Liquidazione della spesa

    • Art. 185. Ordinazione e pagamento

    • Art. 186. Risultato contabile di amministrazione

    • Art. 187. Composizione del risultato di amministrazione

    • Art. 188. Disavanzo di amministrazione

    • Art. 189. Residui attivi

    • Art. 190. Residui passivi

    • Art. 191. Regole per l'assunzione di impegni e per l'effettuazione di spese

    • Art. 192. Determinazioni a contrattare e relative procedure

    • Art. 193. Salvaguardia degli equilibri di bilancio

    • Art. 194. Riconoscimento di legittimità di debiti fuori bilancio

    • Art. 195. Utilizzo di entrate vincolate

    • Art. 196. Controllo di gestione

    • Art. 197. Modalità del controllo di gestione

    • Art. 198. Referto del controllo di gestione

    • Art. 198-bis. Comunicazione del referto

  • 23

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO IV - INVESTIMENTI

    • Art. 199. Fonti di finanziamento

    • Art. 200. Gli investimenti

    • Art. 201. Finanziamento di opere pubbliche e piano economico-finanziario

    • Art. 202. Ricorso all'indebitamento

    • Art. 203. Attivazione delle fonti di finanziamento derivanti dal ricorso all'indebitamento

    • Art. 204. Regole particolari per l'assunzione di mutui

    • Art. 205. Attivazione di prestiti obbligazionari

    • Art. 205-bis.Contrazione di aperture di credito

    • Art. 206. Delegazione di pagamento

    • Art. 207. Fideiussione

  • 24

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO V - TESORERIA

    • Art. 208. Soggetti abilitati a svolgere il servizio di tesoreria

    • Art. 209. Oggetto del servizio di tesoreria

    • Art. 210. Affidamento del servizio di tesoreria

    • Art. 211. Responsabilità del tesoriere

    • Art. 212. Servizio di tesoreria svolto per più enti locali

    • Art. 213. Gestione informatizzata del servizio di tesoreria

    • Art. 214. Operazioni di riscossione

    • Art. 215. Procedure per la registrazione delle entrate

    • Art. 216. Condizioni di legittimità dei pagamenti effettuati dal tesoriere

    • rt. 217. Estinzione dei mandati di pagamento

    • Art. 218. Annotazione della quietanza

    • Art. 219. Mandati non estinti al termine dell'esercizio

    • Art. 220. Obblighi del tesoriere per le delegazioni di pagamento

    • Art. 221. Gestione di titoli e valori

    • Art. 222. Anticipazioni di tesoreria

    • Art. 223. Verifiche ordinarie di cassa

    • Art. 224. Verifiche straordinarie di cassa

    • Art. 225. Obblighi di documentazione e conservazione

    • Art. 226. Conto del tesoriere

  • 25

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO VI - RILEVAZIONE E DIMOSTRAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE

    • Art. 227. Rendiconto della gestione

    • Art. 228. Conto del bilancio

    • Art. 229. Conto economico

    • Art. 230. Lo stato patrimoniale e conti patrimoniali speciali

    • Art. 231. La relazione sulla gestione

    • Art. 232. Contabilità economico-patrimoniale

    • Art. 233. Conti degli agenti contabili interni

    • Art. 233-bis. Il bilancio consolidato

  • 26

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO VII - REVISIONE ECONOMICO-FINANZIARIA

    • Art. 234. Organo di revisione economico-finanziario

    • Art. 235. Durata dell'incarico e cause di cessazione

    • Art. 236. Incompatibilità ed ineleggibilità dei revisori

    • Art. 237. Funzionamento del collegio dei revisori

    • Art. 238. Limiti all'affidamento di incarichi

    • Art. 239. Funzioni dell'organo di revisione

    • Art. 240. Responsabilità dell'organo di revisione

    • Art. 241. Compenso dei revisori

  • 27

    PARTE SECONDA - ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE - TITOLO VIII - ENTI LOCALI DEFICITARI O DISSESTATI

    • Art. 242. Individuazione degli enti locali strutturalmente deficitari e relativi controlli

    • Art. 243. Controlli per gli enti locali strutturalmente deficitari, enti locali dissestati ed altri enti

    • Art. 243-bis. Procedura di riequilibrio finanziario pluriennale

    • Art. 243-ter. Fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli enti locali

    • Art. 243-quater. Esame del piano di riequilibrio finanziario pluriennale e controllo sulla relativa attuazione

    • Art. 243-quinquies. Misure per garantire la stabilità finanziaria degli enti locali sciolti per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso

    • Art. 244. Dissesto finanziario

    • Art. 245. Soggetti della procedura di risanamento

    • Art. 246. Deliberazione di dissesto

    • Art. 247. Omissione della deliberazione di dissesto

    • Art. 248. Conseguenze della dichiarazione di dissesto

    • Art. 249. Limiti alla contrazione di nuovi mutui

    • Art. 250. Gestione del bilancio durante la procedura di risanamento

    • Art. 251. Attivazione delle entrate proprie

    • Art. 252. Composizione, nomina e attribuzioni

    • Art. 253. Poteri organizzatori

    • Art. 254. Rilevazione della massa passiva

    • Art. 255. Acquisizione e gestione dei mezzi finanziari per il risanamento

    • Art. 256. Liquidazione e pagamento della massa passiva

    • Art. 257. Debiti non ammessi alla liquidazione

    • Art. 258. Modalità semplificate di accertamento e liquidazione dei debiti

    • Art. 259. Ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato

    • Art. 260. Collocamento in disponibilità del personale eccedente

    • Art. 261. Istruttoria e decisione sull'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato

    • Art. 262. Inosservanza degli obblighi relativi all'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato

    • Art. 263. Determinazione delle medie nazionali per classi demografiche delle risorse di parte corrente e della consistenza delle dotazioni organiche

    • Art. 264. Deliberazione del bilancio di previsione stabilmente riequilibrato

    • Art. 265. Durata della procedura di risanamento ed attuazione delle prescrizioni recate dal decreto ...

    • Art. 266. Prescrizioni in materia di investimenti

    • Art. 267. Prescrizioni sulla dotazione organica

    • Art. 268. Ricostituzione di disavanzo di amministrazione o di debiti fuori bilancio

    • Art. 268-bis. Procedura straordinaria per fronteggiare ulteriori passività

    • Art. 268-ter. Effetti del ricorso alla procedura straordinaria di cui all'articolo 268-bis

    • Art. 269. Modalità applicative della procedura di risanamento

  • 28

    PARTE III - Associazioni degli enti locali

    • Art. 270. Contributi associativi

    • Art. 271. Sedi associative

    • Art. 272. Attività delle associazioni nella cooperazione allo sviluppo

  • 29

    PARTE IV - Disposizioni transitorie ed abrogazioni

    • Art. 273. Norme transitorie

    • Art. 274. Norme abrogate

    • Art. 275. Norma finale

Rimani sempre aggiornato con
l'abbonamento al Canale Youtube di Simone Chiarelli

CHI ACQUISTA I NOSTRI CORSI HA I SEGUENTI DIRITTI

1) i corsi acquistati sono tuoi sempre, senza limiti di tempo

2) hai diritto all'attestato di partecipazione

3) le lezioni fruibili da qualunque dispositivo (pc, tablet, smartphone)

4) sono compresi video, audio, slides, materiali

5) i corsi e i pacchetti fanno accedere agli aggiornamenti normativi

6) lezioni approfondite mediamente di 2 ore

7) con i corsi e i pacchetti hai accesso a gruppi riservati per quesiti e approfondimenti

8) ogni acquisto dà punti per sconti individuali (fino al 40%)

9) possibili sconti con offerte mensili o acquisti di gruppo

10) hai diritti privacy e di recesso secondo la vigente normativa


LINK AL FORM